Termoscanner e termocamere, e altre soluzioni grazie all’impiego di tecnologia IoT sono sempre più attuali per la tutela della salute delle persone specie in questo periodo di pandemia. Sempre più aziende ed enti pubblici prendono in considerazione l’utilizzo di termoscanner e termocamere rivolti alla sicurezza dei lavoratori negli uffici o nelle fabbriche o dei cittadini in mobilità.

Termoscanner e Termorcamere

La tecnologia fornisce molte soluzioni per la cosiddetta body temperature detection, i termoscanner appunto, superando i limiti dei tradizionali termometri per la misurazione della febbre con contatto diretto. Tempo, sicurezza e costi sono le variabili prese in considerazione alla base delle nuove tecnologie oggi disponibili. Infatti, per misurare la temperatura di ogni persona con i tradizionali strumenti occorre troppo tempo, espone al rischio molte più persone e impiega un numero cospicuo di personale specializzato. Le tecnologie basate sugli infrarossi, per i termoscanner, ma soprattutto la termografia,  per le termocamere, superano tali problematiche e rendono possibili screening della temperatura del corpo umano in totale sicurezza con un basso margine di errore, con risparmio di tempo e di danaro.

TIM Workforce

TIM Workforce è l’offerta di TIM Business che, attraverso soluzioni IoT, gestisce la sicurezza dei lavoratori.   E’ dotata di funzionalità specifiche per supportare l’azienda nella pianificazione di best practice dedicate alla sicurezza del proprio personale. TIM Workforce THERMOSCAN controlla con facilità e immediatezza la temperatura corporea dei lavoratori e di quanti hanno necessità di accesso in aziende, pubblici uffici, scuole, o altri luoghi di aggregazione.  Misura la temperatura facciale attraverso tecnologia a infrarossi con una precisione pari a +/- 0,3 gradi e grazie ad una gamma di accessori consente una installazione flessibile e adattabile alle modalità più rispondenti al cliente grazie all’ampia disponibilità di interfacce e alla possibilità di sviluppare nuove funzionalità software sullo stesso dispositivo. Ad esempio, si possono utilizzare:

- apertura/chiusura di tornelli o meccanismi di passaggio al verificarsi di temperatura corretta/eccessiva;

- segnalazione remota luminosa e/o acustica (ad esempio in portineria) in caso di rilevazione di temperatura eccessiva;

- segnalazione remota luminosa e/o acustica (ad esempio in portineria) in caso di rilevazione di temperatura eccessiva;

- memorizzazione delle temperature nel dispositivo e successivo impiego dei dati;

- trasferimento delle informazioni in tempo reale o con aggiornamento differito verso sistemi di gestione ad uso dell’azienda.

TIM Workforce Safe Distance e TIM Workforce Blu Distance

TIM Workforce Safe Distance e TIM Workforce Blu Distance sono, invece, le due soluzioni specifiche per il rispetto della distanza di sicurezza tra i lavoratori all’interno dei luoghi di lavoro. Comprendono l’utilizzo di sensori wearable e di una piattaforma di gestione in cloud per raccogliere e memorizzare i dati. In questo modo, l’azienda ha facilmente a disposizione tutti gli strumenti di analisi e di reportistica per monitorare, evidenziare e contrastare i comportamenti rischiosi del personale dovuti al non rispetto della distanza di sicurezza. Le informazioni raccolte dai dispositivi vengono registrate nella Piattaforma di gestione in Cloud per l’analisi e la valutazione degli eventi. I dati salvati, in forma rigorosamente anonima e non associati al lavoratore, sono gli identificativi univoci dei dispositivi e le relazioni temporali tra gli stessi. I dispositivi di prossimità non abilitano la geolocalizzazione del lavoratore all’interno degli spazi di lavoro ma registrano la posizione qualora la distanza di sicurezza non venga rispettata.

Le aziende, per i servizi sopra elencati, possono beneficiare dell’art. 64 del «Decreto Cura Italia», ripreso ed ampliato dall’art. 30 del «Decreto liquidità» che prevede una agevolazione attraverso la concessione di un credito d’imposta perla sanificazione degli ambienti e degli strumenti di lavoro e l’acquisto di dispositivi di protezione individuale o altri dispositivi di sicurezza finalizzati a proteggere i lavoratori dall’esposizione accidentale ad agenti biologici e a garantire la distanza di sicurezza interpersonale.

A complemento della sicurezza dei luoghi di lavoro, TIM Business propone soluzioni anche attraverso alcuni strumenti di videosorveglianza.

 

TIM Videosurveillance e TIM Watch Over

 

TIM Videosurveillance si integra ad esempio, con la maggior parte delle telecamere IP esistenti sul mercato eventualmente già in dotazione. Si tratta in questo caso di una soluzione web based, scalabile, modulare, utilizzabile da remoto e in locale, integrabile con sistemi di automazione (controllo accessi, building automation o domotica). TIM Videosurveillance, oltre le telecamere IP, può gestire anche le termocamere permettendo di visualizzare l’intero sistema attraverso un’unica console.

Infine, TIM Watch Over è la soluzione di videosorveglianza integrata basata su soluzioni di sviluppo innovative con piattaforma in cloud. Ideata per la gestione completa di videosorveglianza direttamente da web browser è personalizzabile sulle diverse esigenze del cliente, permette il monitoraggio sullo stato del sistema, delle pianificazioni e degli eventi generati in motion detection delle zone videosorvegliate.

Tutte le soluzioni di TIM Business sono progettate e realizzate per il pieno rispetto della privacy delle persone e per garantire loro la massima sicurezza per la propria salute. I luoghi di lavoro saranno così tanto più sicuri per garantire la serenità necessaria allo sviluppo del business.

Per approfondimenti clicca qui

  infografica-ufficio-tradizionale