Intelligenza artificiale applicata al manifatturiero: un recente studio del Capgemini Research Institute evidenzia come nel settore manifatturiero sempre più imprese europee utilizzino l'Intelligenza Artificiale (IA) all’interno delle operations.

Lo studio analizza l’implementazione dell’IA tra le 75 principali aziende a livello globale attive nei segmenti produttivi di:

-  Industrial Manufacturing;

-  Automotive;

-  Consumer Products;

-  Aerospace & Defense.

Principali risultati della ricerca Capgemini

Dalla ricerca emerge come l’Intelligenza Artificiale rappresenti per le aziende una grande opportunità per ridurre i costi operativi e migliorare la produttività.

L’Europa sembrerebbe scalare le vette della classifica globale. Infatti, i principali produttori mondiali che presentano il grado più avanzato di implementazione dell’IA nelle operazioni di produzione risiederebbero in Germania (per il 69%), in Francia (47%) e nel Regno Unito (33%), a seguire gli Stati Uniti (28%) e Cina (11%).

 

Le principali società utilizzano l’IA in tutte le operations legate alla produzione, fattore che consente loro di ottenere significativi vantaggi.

Dall’utilizzo di macchine intelligenti, interconnesse e collegate a Internet, ovvero da quelle che, appunto, vengono definiti sistemi esperti abilitanti dell’industria 4.0, dovrebbero derivare:

  • una riduzione dei costi di produzione e dei tempi;
  • un miglioramento della produttività attraverso minori tempi di set-up, riduzione errori e fermi macchina;
  • un aumento delle informazioni relative al processo produttivo;
  • un miglioramento della qualità dei prodotti offerti e riduzione degli scarti.

Il controllo di qualità dei prodotti, la manutenzione intelligente e il demand planning sono le aree in cui l’IA può essere implementata più facilmente e fornire il miglior ritorno sull’investimento. Per esempio, alcune aziende hanno testato un sistema per individuare guasti ai robot ancor prima che si verifichino. Questo aiuta l’azienda a evitare di incorrere in costi legati a interruzioni non pianificate che, in alcuni casi, possono rappresentare costi molto significativi.

E’ facile immaginare come la crescita dell’efficacia dell’Intelligenza Artificiale nelle operations del manifatturiero influenzi le grandi imprese a passare da progetti pilota a un’adozione su larga scala di tale tecnologia.

I trend principali in atto

Le piccole e medie imprese seguiranno presto le grandi attraverso i trend principali di utilizzo dell’intelligenza artificiale che sembrerebbero essere: oggetti IoT; robot; IA e machine learning; velocità ed efficienza e analisi dei dati.

Oggetti IoT

Gli oggetti sempre connessi dell’Internet of Things giocheranno un ruolo da protagonista. Sempre più dispositivi, sensori avranno la capacità di connettersi in rete assicurando una velocità di intervento senza precedenti, di monitoraggio dei settori nevralgici interni ed esterni.

Robot

I robot ormai non sono più solo delle macchine da isolare ma sono collaborativi, ovvero in grado di lavorare insieme agli umani grazie a machine learning e, appunto, all’intelligenza artificiale.

Intelligenza artificiale e machine learning

Intelligenza artificiale e machine learning sono il collante delle tecnologie della industria 4.0.  Sempre più le macchine presenti in un sistema produttivo di nuova generazione saranno capaci, grazie all’intelligenza artificiale e a machine learning, di prendere delle decisioni senza l’intervento umano.

Velocità ed efficienza

La trasformazione digitale migliora e ottimizza i tempi della produttività del settore manifatturiero. I robot, uniti alle altre tecnologie, rendono i processi produttivi molto più veloci, replicando in maniera più rapida ed efficiente i compiti svolti dagli esseri umani.

Analisi dei dati

Al centro ci sono ormai in maniera indiscussa i big data. Le informazioni aggregate, raccolte da tutte le macchine usate in fabbrica, se analizzate correttamente, permetteranno la valutazione dello stato di molte aree e di anticipare decisioni sul futuro.  Insieme all’intelligenza artificiale, i big data aiuteranno le organizzazioni a meglio gestire il business e a ridurre i rischi.

  scopri-come-usare-la-tecnologia-m2m-per-monitorare-gli-asset

Potrebbe interessarti anche:

24/09/2020
ARTICOLO

Come vendere online

21/09/2020
ARTICOLO

Google Cloud Next 2020