Le riviste di settore, seminari e stampa asseriscono sempre con maggiore insistenza, che siamo nel vivo della quarta rivoluzione industriale.

Si legge che si sta imponendo nel sistema Paese ma anche a livello Globale un cambio di paradigma, che si caratterizza attraverso la sinergia fra produzione industriale e Information Technology.

Un nuovo modello d’impresa si sta affermando e prende il nome di Industria 4.0.

Cosa s’intende per industria 4.0?

Il termine fu coniato per la prima volta nel 2011 alla Fiera di Hannover e deriva dall’espressione tedesca Industrie 4.0.

Il nuovo ecosistema produttivo è basato sull’automazione, lo scambio dei dati e l’interconnessione a supporto di tutti i processi industriali, dalla produzione alla commercializzazione fino a raggiungere sistemi e processi gestionali ed amministrativi e senza dimenticare la sicurezza sul posto di lavoro.

L’implementazione delle nuove fabbriche determina un completo cambiamento del mindset dell’imprenditore e dell’impresa ma anche di tutti gli stakeholder.

Le macchine intelligenti operano in maniera autonoma e parlano tra loro, o per essere più realistici, trasmettono e scambiano dati su rete condivisa in modo sicuro e tempestivo.

Si rivoluziona il rapporto uomo-macchina, l’uomo non è più parte integrante di una cella produttiva ma ne è prima di tutto un controller e supervisor.

Si dice che il nuovo impone una completa revisione delle macchine e ingenti investimenti in ragione del fatto che spesso nella catena di produzione convivono macchine di generazioni diverse e generalmente datate e quindi non predisposte per la rilevazione di dati e per l’attuazione di comandi di controllo digitali.

Il nuovo modello però, indirizza la completa digitalizzazione sia dei flussi d’informazioni verticali, che definiscono la catena del valore dell’azienda, sia i flussi d’informazione orizzontale (clienti, fornitori) in real time di tutti i sistemi informativi.

Entriamo più nello specifico. Le macchine tradizionali saranno sostituite da soluzioni robotiche, collaborative, modulari e interconnesse mediante soluzioni in tecnologia Internet Of things (internet delle cose), in grado trasmettere e ricevere dati. Queste utilizzano soluzioni Cloud nelle quali i dati sono archiviati in modo sicuro e protetto e sono rese disponibili in modo controllato. Le informazioni disponibili sono quelle riguardanti sia gli andamenti produttivi sia quelli relativi al loro stato di funzionamento, attraversando tutta la catena del valore.

La soluzione Cloud consente la condivisione di un’enorme quantità di dati e d’informazioni a supporto di elaborazioni e di algoritmi complessi (Big Data Analytics).

Questi possono essere utilizzati sia in ottica di manutenzione anche predittiva, sia a fini gestionali.

Il colloquio uomo macchina nell’era della Industria 4.0

 

Fonte Italtel ed elaborazione Mondo Digitale – TIM BUSINESS 2018