L’economia digitale ci rende certamente più liberi. Ci permette di vivere e lavorare in mobilità, fuori dai canali tradizionali delle case e degli uffici che costringono le persone alla sedentarietà, ad essere fissi in un posto.

Gli italiani sono sempre più un popolo in mobilità. Si pensi solo al traffico delle persone nelle stazioni ferroviarie. Ogni anno oltre 700 milioni di persone le attraversano. Tra queste ci sono pendolari, viaggiatori occasionali, viaggiatori business e vacanzieri, nazionali e stranieri. Insomma una vasta e variegata popolazione che ogni giorno percorre luoghi di arrivo e di partenza, più o meno di fretta, ma che in questi passaggi è di fronte a un enorme schermo dove è possibile ricevere informazioni a getto continuo.

I luoghi di transito, tipo le stazioni di treni di autobus etc. si rivelano una sorta di hub, un luogo ottimo per veicolare informazioni che riguardano servizi e prodotti venduti dalle tante aziende desiderose di far conoscere le ambite novità delle loro offerte. Ma come far arrivare il messaggio giusto al target desiderato? Senza l’analisi dei dati, i famosi Big Data analytics, non sarebbe possibile. Grazie all’utilizzo intelligente della mole di dati disponibili con le tecnologie digitali è ormai un gioco da ragazzi veicolare il messaggio giusto alle persone che vogliamo.

Per chi ad esempio vende spazi pubblicitari può diventare cruciale avere accesso alle informazioni che qualificano un certo numero di persone in mobilità. Il valore commerciale degli spazi in diversi settori è strettamente legato al livello di presenza nei luoghi di transito e alla conoscenza dettagliata della tipologia di visitatori.

TIM Big Data, grazie alle sue tecnologie di nuova generazione e competenze digitali dei suoi data scientist ha la soluzione custom per fornire in “near real-time” i dati di presenza e pedonalità del traffico pedonale. La piattaforma cloud TIM Big Data, tramite TIM Data Retail Analysis, ha la possibilità di configurare algoritmi dedicati per rilevare informazioni preziose come:

–         i visitatori ricorsivi di passaggio delle persone in determinati luoghi;

–         i pendolari;

–         il dettaglio presenze degli stranieri;

–         altre caratterizzazioni ad hoc come i tempi di permanenza.

Tutto questo permette di indirizzare il messaggio giusto alla persona o gruppo di persone desiderate. Immaginate quanto risparmio di tempo e di denaro e quanta efficacia vengono generati grazie al digitale!

Potrebbe interessarti anche:

16/01/2019
IDEE DI BUSINESS

E-Commerce in Italia