Il bando del Comune di Venezia

Nel 2017 Venis SpA, società in-house per la gestione dell’ICT nel Comune di Venezia, ha emesso il bando di gara per lo sviluppo e la realizzazione di un sistema integrato per il controllo e la gestione della mobilità e della sicurezza stradale per l'area della città di Venezia. Molte organizzazioni si sono attivate per partecipare alla gara, ma TIM l'ha vinta.

TIM si è aggiudicata la gara, in partnership con Fabbrica Digitale e Università di Bologna, con un progetto davvero smart finalizzato a mettere a disposizione della Governance della città di Venezia strumenti innovativi e tecnologie all’avanguardia di controllo e correlazione dei dati vitali di una citta unica e particolare come Venezia.

Il bando di gara richiedeva la costituzione di un partenariato per l’innovazione, per lo sviluppo e la realizzazione di una centrale unica – la Smart Control Room - che integrasse e raccogliesse tutti i set di dati di input derivanti dalle centrali di controllo esistenti, ed insieme realizzasse i moduli verticali ancora non esistenti (ad esempio il controllo dei flussi acquei e pedonali, la gestione dei parcheggi e del trasporto pubblico locale) in un sistema integrato e intelligente destinato al controllo e alla gestione della mobilità e della sicurezza.

 

La Smart Control Room per la Città di Venezia

Il progetto prevedeva che nella Smart Control Room dovessero convergere tutte le informazioni derivanti da una pluralità di fonti che andavano interoperabili fra loro, con la tripla finalità di monitorare la mobilità (in tutte le sue forme) e il territorio, intervenire tempestivamente sia in condizioni di emergenza che nella ordinarietà, ed infine costituire una base dati crescente, su cui realizzare analisi predittive che consentano una migliore pianificazione.

La mancata integrazione tra i diversi sistemi, infatti, non offriva fino ad ora la possibilità di avere i dati per prendere decisioni importanti in tempo reale per il governo efficiente della città, e non rendeva facile la vita ai cittadini al fine di una fruizione semplice e intelligente dei servizi cittadini.

Grazie alla Smart Control Room, diretta da TIM con partner d’eccezione, la città di Venezia oggi diventa all'avanguardia in materia di utilizzo di sistemi intelligenti per il facile governo dei tanti flussi di cittadini e turisti che la frequentano.

La Smart Control Room funziona in questo modo. Innanzitutto, le diverse fonti dei dati andranno a popolare il cosiddetto datalake, costruendo il grande magazzino di dati utili, accessibili e utilizzabili grazie ad algoritmi intelligenti precipuamente predisposti. Questi algoritmi produrranno degli indici che saranno in grado di offrire la fotografia in tempo reale dello stato di salute della città, in termini di flussi, di meteo alert, parcheggi e altro. I dati, grazie al lavoro costante della Smart Control Room, saranno facilmente disponibili e accessibili sia al Comune di Venezia e ai suoi gestori per le azioni e decisioni che si renderanno opportune di volta in volta, sia a tutti i cittadini e ai turisti attraverso una semplice app per aiutarli a trovare le strade migliori, i parcheggi migliori.

 

Piattaforme open per città intelligenti

La grande innovazione di questo servizio è basata anche sul fatto che tutti i dati sono open. Questo significa che chiunque potrà usarli. Le piattaforme open garantiscono così l'operatività per chiunque, operatori e cittadini, per proporre attività di business che potranno agire da volano per lo sviluppo di nuove realtà digitali a servizio del lavoro e della vita della città.

TIM lavora a progetti per rendere più smart le città italiane ormai da diversi anni. Ha iniziato la sua esperienza con la gestione digitale di Expo Milano 2015 e da allora non ha mai smesso. Forte dell'esperienza con 21 milioni di visitatori per Expo, ha reso più smart la città di Torino collaborando con Comau, la città di Bari attraverso la gestione intelligente del suo porto, con Matera aiutandola come Capitale della Cultura e rendendo la Repubblica di San Marino il primo stato al mondo completamente 5G. Ora è la volta di Venezia e TIM è al suo fianco.

scopri-come-usare-la-tecnologia-m2m-per-monitorare-gli-asset